Paradiso

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Devastato thumbArrivo thumbChe dire? lunedì donazione AVIS, forse un paio di centinaia di km di corsa nelle gambe in tutto l'inverno e, ciliegina sulla torta, una settimana di raffreddore e mal di gola con conseguente assunzione di Tachiflu e medicine varie.... Ma, visto che sono iscritto, vado! Il clima è buono, moltissimi amici come sempre. Arriva il momento della partenza e mi metto in coda a tutti. Si, proprio ultimo, consapevole della mia scarsa preparazione e forma fisica. Parto tranquillo e supero molti partecipanti ma arrivano subito segnali negativi. Le gambe non ci sono e, soprattutto, la testa non c'è! Dopo poco più di un chilometro penso al ritiro. Vedo due dell'organizzazione proprio dove inizia lo sterrato. Mi avvicino, stacco la cintura porta pettorale e sto per consegnarlo quando sento uno dei due che dice all'altro: "questo è già scoppiato!". Un guizzo di orgoglio e mi rimetto il pettorale. Riparto, vado al mio ritmo e supero parecchio, essendo nelle retrovie. Ma subito sono costretto a fermarmi, non ci sono proprio... La gara diventa un'agonia.Corro per uno o due km e mi fermo a riprendere fiato, così fino al San Genesio. Qui è il giro di boa. Forse è questo che mi fa riprendere un pochino. Corricchio senza fermarmi fino all'arrivo. Finisco con circa 30' in più dell'anno scorso in 199esimaposizione solo grazie alla volata fatta contro un altro ragazzo che non ci stava a farsi passare. Deluso, stanco ma felice di averla finita nonostante tutto!

Comments powered by CComment